Organizzare un trasloco : guida semplice e pratica per un trasloco perfetto.

Molto spesso pensiamo che l’organizzazione di un trasloco sia semplice e immediata e puntualmente rischiamo di dimenticarci qualche piccola cosa a cui non abbiamo pensato a suo tempo.

Normalmente una settimana prima del vero e proprio trasloco si inizia a imballare, inscatolare tutte le cose per poi portarle nella nuova casa o se si vuole in un nuovo magazzino.

Non dimenticatevi frigo e freezer! 

Una informazione per i più giovani o magari per chi si trova ad effettuare un trasloco per la prima volta è quello di ricordarsi di frigo e freezer.

Infatti è giusto che vengano spenti e puliti da almeno un paio di giorni prima.

Evitate di fare scorte di cibo come si è solito fare e se possibile cercate di programmarvi anche i vari pasti della giornata.

Non sarà semplice ma è un consiglio che vi semplificherà la vita più avanti.

Cosa fare quando si hanno coinquilini?

Ci sono anche delle differenze tra chi trasloca in solo e chi ha dei coinquilini.

Se si è da soli, il discorso è molto semplice, si prendono i mobili e li si sposta da un luogo ad un altro. Molto semplice non sembra? 

Ma il discorso si complica quando si affronta un trasloco e si è in casa con dei coinquilini, infatti in quel caso potrebbero esserci delle divergenze sulle proprietà dei mobili.

In questo caso vi consigliamo di preoccuparvi anche due settimane prima, di parlare con le persone che vivono con voi di come gestirvi la proprietà dei vari mobili all’interno della casa.

Una volta deciso questo, il discorso risulta semplice come il precedente, con l’unica variante che potreste trovarvi a dover traslocare meno oggetti di quello che vi aspettavate.

Potete anche lasciare di proposito qualcosa nella vostra vecchia casa per far si che il vostro trasloco sia più semplice e meno stressante.

Come inscatolare

Una volta fatto tutto questo, potete iniziare a pensare a inscatolare.

Come fare?

Separate nelle scatole le cose che pensate di non usare nell’immediato e mettetele tutte assieme, ricordandovi dove le avete mettesse ovviamente!

Per i gioielli e le cose di valore, bisogna avere un minimo di accuratezza in più durante il trasloco.

Infatti è consigliabile tenerle voi in borsa o in tasca o in un portaoggetti che potete tenere sempre a portata di mano.

Le cose che pensate di non usare nel breve periodo, sarà bene caricarle per prime, in quanto non vi servirà subito prenderle, mentre le cose che sapete di dover usare appena finito il trasloco, come possono essere piatti e bicchieri, è bene caricarli per ultimi in modo da averli a portata di mano una volta scaricati.

Ci mancano solo altri due argomenti per concludere.

I quadri e le piante.

I quadri sono semplici da togliere è vero, ma ricordatevi di imbottire bene le scatole dove li metterete.

Perchè se è vero che sono facili da togliere e ritirare, è vero anche che hanno bisogno di particolare attenzione durante lo spostamento.

Imbottirli bene durante il trasloco impedirà che una brusca manovra possa mettere in pericolo i vostri quadri.

Le piante è molto semplice, in quanto dovete avere degli accorgimenti solo se vi traslocate in inverno.

Il loro problema infatti è il freddo che sentono molto.

Quindi durante il processo del trasloco sarebbe buono inscatolarli per ripararli dal freddo.

Speriamo di aver aiutato ad avere una visione più completa del modo da gestire la situazione del trasloco per i meno esperti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *