Trasloco-Roma-Quando-e-come-e-meglio-traslocare-nella-capitale

Trasloco Roma

Trasloco Roma: Quando e come è meglio traslocare nella capitale, una metropoli vera e propria, una città caotica, con molti punti a suo favore per sceglierla come meta di abitazione ma anche ricca di ostacoli da tenere a mente.

Perciò capiamo insieme, in base alle vostre necessità, come e quando è meglio traslocare nella città eterna.

Trasloco Roma: Quando e come è meglio traslocare nella capitale

In modo da velocizzare le attività e i passaggi logistici, è bene informarsi delle maniere più indicate per inoltrarci in questa attività.

Intanto bisogna tener conto di un problema endemico delle grandi città: il traffico.

Dunque valutiamo il periodo in cui questo, è meno evidente e problematico.

Per evitare il traffico valutate l’opzione di traslocare in estate, c’è meno gente in città e quindi meno macchine in circolazione.

Inoltre d’estate oltre al traffico minore c’è anche meno possibilità di insorgere in problematiche climatiche, cosa che in inverno è consona.

Poi se siete romani, sapete bene che in giornate piovose, Roma si intasa ed il traffico è garantito, quindi meglio resistere ad un po’ di caldo ma impiegare tempi fattibili.

Altrimenti tenete in considerazione un trasloco nel weekend, soprattutto se dovete spostare un ufficio.

Si parte il venerdì sera così da avere lunedì mattina tutto pronto ed operativo, perciò non si perdono ore di lavoro e si evitano disservizi.

Anche nel caso di un abitazione, nel weekend in genere abbiamo più tempo a nostra disposizione e possiamo dedicarci ad un trasloco con più serenità.

Altro aspetto da tenere in considerazione per scegliere quando traslocare a Roma sono le ZTL(zone a traffico limitato).

Nel weekend queste in genere sono meno restrittive e quindi si ha più libertà di spostamento.

Dunque, quando mi conviene fare un trasloco a Roma?

Quando dipende da te, dalle tue necessità e disponibilità. Per ottenere la risposta migliore ed un servizio efficiente, consultati con una ditta di esperti.

Parlaci delle tue necessità così sapremo indicarti le modalità ed i tempi più adatti al tuo caso.

Chiedi un preventivo gratuito indicandoci i tuoi bisogni, lavoriamo insieme per fare un trasloco conveniente a Roma.

Servizi Traslochi Roma Quale stagione è consigliata per traslocare

Servizi Traslochi

Servizi Traslochi Roma: Quale stagione è consigliata per traslocare? Ogni periodo ha i suoi pro e contro, vediamoli insieme.

In base alle vostre necessità, ci sono momenti in cui è più consigliabile effettuare un cambio di utenza, scopriamo le caratteristiche dei traslochi nelle varie stagioni dell’anno.

Servizi Traslochi Roma: Quale stagione è consigliata per traslocare

Spesso il trasloco non è sempre programmato, ci si trova all’ultimo a gestire il cambio di casa, ma se si ha a possibilità di pianificare il periodo, quale sceglieresti?

La risposta è difficile, poiché non c’è un periodo migliore ma ogni stagione ha delle caratteristiche che possono essere più o meno indicate ai singoli casi.

In alcuni periodi abbiamo costi più bassi, in altri il clima è più favorevole, in altri ancora magari il tempo a disposizione è maggiore.

Facciamo un analisi per mostrarvi degli svantaggi o vantaggi che celano le varie stagioni dell’anno, e poi a voi la scelta!

Il trasloco in estate

In estate si effettuano molti traslochi sapete perché? Per il tempo a disposizione!

Infatti in estate, in genere molte persone sono in ferie, o il lavoro è meno assiduo, per questo le persone hanno più tempo per gestire i propri affari.

Ed ecco qui che si muovono per organizzare il trasloco, con i bambini senza impegni scolastici non si necessita di cambiare istituto in mezzo all’anno scolastico.

Inoltre le città sono più vuote e quindi, la ditta di traslochi avrà più probabilità di trovare il parcheggio e le strade libere.

Però tra i suoi contro va citato il caldo, che in determinati orari e regioni particolarmente calde, può essere un gran problema per la forza lavoro e il livello di stanchezza.

Però d’altra parte le giornate durano più a lungo, più luce= più tempo!

Le mezze stagioni e il trasloco

In primavera e autunno, il vantaggio principale nell’effettuare un trasloco è il clima.

Di fatto esso, essendo moderato, permette di svolgere tutte le fasi del trasloco, senza affaticarsi troppo e patire le temperature troppo alte o il gelo dell’inverno.

Tra i contro però, ci sono tutti gli impegni scolastici per chi ha figli, inoltre l’ultima fase dell’anno scolastico è quella che necessita di più impegno.

Il trasloco invernale

Durante l’inverno non si registrano molti traslochi e questo, può essere un vantaggio perché i costi sono nettamente inferiori.

Però tra i suoi svantaggi abbiamo un clima molto rigido e spesso imprevedibile.

Servizi Traslochi Roma: quale periodo scegliere per traslocare?

Ricapitolando il tutto, il periodo del trasloco va scelto in base alle proprie necessità.

La cosa più importante è avere un clima favorevole?

Trasloca nelle mezze stagioni, il clima è favorevole e non patirai le temperature estreme.

Vuoi traslocare ed hai figli che vanno a scuola?

In questo caso il periodo migliore è l’estate.

Vuoi risparmiare?

Trasloca d’inverno dove il prezzo dei servizi è nettamente inferiore.

Dopo aver valutato questi Pro e Contro

Pianifica il tuo trasloco!

Traslochi al tempo del Covid: Tempistiche e valutazioni da fare…

Il trasloco nel 2021 è diventato un operazione che richiede una grande pianificazione, proprio per come oggi la situazione relativa agli spostamenti, alla possibilità o meno di cambiare regione e comune, o in generale di operare in sicurezza, e con i requisiti giusti.

Tra gli elementi che bisogna valutare con attenzione, oltre al costo, c’è sicuramente quello relativo alle tempistiche del trasloco, che sono fondamentali, soprattutto se abbiamo fretta di lasciare la casa vecchia per motivi impellenti di lavoro, studio o altro.

Ma prima di scegliere la ditta migliore, dobbiamo sapere quali sono gli elementi che possono influire maggiormente sul prezzo totale del trasloco, così da poter capire a quale budget bisogna arrivare.

Traslochi al tempo del covid: Cosa influisce sui prezzi ?

In generale, i fattori che possono contribuire ad eventuali variazioni di prezzo sono, prima di tutto la distanza da percorrere, quindi la città da cui si parte e quella in cui bisogna arrivare; il mezzo di trasporto con cui avviene il trasloco e la quantità di oggetti da portare.

Un altro elemento che può influire sul prezzo del trasloco è relativo alla qualità di alcuni oggetti da trasportare, ad esempio, se ci sono oggetti di un certo valore, sarà necessario assicurarli, e ciò avrà dei costi aggiuntivi. Ovviamente, tutti questi elementi fanno riferimento alle varie tipologie di trasloco, che può avvenire nella stessa città, o in un’altra; nella stessa nazione, o in un’altra; in Europa, o addirittura fuori dal continente.

In base a tutti questi vari elementi, quindi, il costo totale del trasloco potrà essere più o meno elevato.

Le tempistiche del trasloco nel 2021

Come abbiamo già anticipato, tra gli elementi fondamentali da valutare per l’organizzazione di un trasloco, c’è sicuramente la tempistica. Come per il prezzo, anche le tempistiche dipendono da alcuni elementi specifici, ad esempio, la distanza da dover percorrere e la quantità di oggetti da dover caricare e scaricare, relativa anche alle dimensioni dell’appartamento.

3 dettagli di un trasloco a Roma che fanno la differenza e che ti fanno dormire tranquillo il giorno prima

Il trasloco è sempre un evento molto stressante per tutte le famiglie italiane e non. Si tratta non solo di uno spostamento, o di un semplice carico e scarico di oggetti, il trasloco per una famiglia, o per una persona rappresenta un cambio radicale, della propria vita, e bisogna prepararsi nel giusto modo per non ritrovarsi spiazzati, in situazioni poco gradevoli e senza aiuto.

Quali sono i dettagli di un trasloco a Roma che possono trasformare un evento ricco di incognite in un percorso semplice, quasi piacevole? In realtà non è necessario affrontare tutte le operazioni in solitudine, anzi: se chiami una buona agenzia specializzata puoi avere tutto sotto controllo. Ma è anche vero che ci sono sempre degli aspetti che devi curare in prima persona. Quali sono esattamente?

  • C’è lo spazio per passare con i furgoni o installare una scala?
  • Attenzione al traffico della Capitale meglio scegliere bene gli orari
  • Valutare bene eventuali depositi e smaltimenti

C’è lo spazio per passare con i furgoni o installare una scala?

Roma è una città molto bella, soprattutto se vuoi goderti le atmosfere magiche di Trastevere o del quartiere Monti. Senza dimenticare i Parioli, tutta la zona intorno San Pietro o il centro storico capitolino. Non sempre le strade sono agevoli e pensate per passare con camion, furgoni, pedane idrauliche e scale per portare in alto o in basso carichi pesanti.

Attenzione al traffico della Capitale meglio scegliere bene gli orari

Tra i dettagli di un trasloco Roma bisogna considerare sempre la quantità di auto che troverai in un determinato percorso. Chiaro, impossibile prevedere se in un determinato giorno ci sarà o meno un ingorgo. Ma è anche vero che chi conosce la Capitale ha anche ben presente le arterie e le strade da evitare a tutti i costi. Soprattutto in determinati momenti della giornata.


Valutare bene eventuali depositi e smaltimenti

Quando valuti i dettagli di un trasloco Roma devi anche prendere in considerazione le aree necessarie per affrontare ogni fase del trasloco. Quindi non devi valutare solo il percorso tra le due abitazioni ma anche quello per raggiungere la discarica (quando si cambia casa c’è sempre qualche arredo da eliminare) e il deposito che hai scelto per fermare eventuali pacchi che non puoi portare subito.

Il periodo migliore per traslocare: Vediamo quando conviene…

Il trasloco può cambiare da stagione a stagione anche se noi non c’è ne rendiamo conto.

Ogni stagione ha i suoi pro e i suoi contro, ma spesso non ci badiamo prechè presi da mille altri impegni.

Siamo qua oggi per cercare di aiutarvi nella scelta della stagione migliore per il vostro trasloco.

Come ben sappiamo ogni stagione ha le sue temperature, ma non dobbiamo pensare solo a quello, bensì dobbiamo valutare anche le strade.

Ci sono periodi in cui le persone viaggiano di meno, rendendo i traslochi nettamente più veloci del solito.

Come comportarti in Estate:

Durante l’estate ci sono tanti pro ma anche molti contro.

Infatti è semplice traslocare durante questo periodo, soprattutto in famiglia.

Molto spesso siamo in vacanza con o si riesce a prendere qualche giorno di ferie in più, rendendoci la vita meno stressante.

Il clima caldo però non piace a tutti, e dovrete tenere conto delle temperature alte.

Un altro svantaggio potrebbe essere il traffico. Sappiamo bene che durante l’estate molte famiglie partono in vacanza e traslocare durante un periodo con molto traffico potrebbe rallentare i vostri piani, soprattutto ad agosto!

Per questo vi consigliamo di assicurarvi di contattare la vostra ditta di traslochi con largo anticipo, per riuscire a non tardare durante lo spostamento.

Come comportarti in Autunno:

In autunno le temperature si abbassano leggermente, rendendo più piacevole il trasloco.

Possiamo dire addio al caldo afoso e raramente rischiamo di incappare in piogge sparse.

Con un tempo perfetto e poco traffico, l’autunno è sicuramente uno delle stagioni migliori per traslocare ma ha anche lui un suo contro.

Se siete una famiglia con dei figli magari piccoli, il ritorno a scuola o a lavoro potrebbe prendervi più tempo e forze di quelle che immaginate.

Ricordate sempre di organizzarvi in anticipo e cercare di tenere bene a mente ogni vostro movimento da qualche giorno prima.

Come comportarti in Inverno:

Durante l’inverno, le temperature sono molto più pungenti e la pioggia è sempre pronta a rovinarci i piani.

Ma ha anche dei punti a suo favore.

Infatti durante il periodo invernale i prezzi dei traslochi risultano essere leggermente più bassi e il traffico quasi inesistente, rendendo il nostro viaggio molto più fluido e senza intoppi.

Scoraggiamo a fare dei traslochi senza un agenzia preparata, poichè il meteo non è da sottovalutare quando si stanno spostando grossi mobili.

Come comportarti in Primavera:

Come l’autunno, la primavera offre un clima perfetto per traslocare, ma è un periodo molto difficile per i ragazzi o bambini, in quanto sta finendo la scuola e spesso si hanno gli esami.

Quindi se volete traslocare in questo periodo, vi consigliamo di non sottovalutare i vostri impegni e cercare di gestire in modo appropriato tutto quanto.

Quindi, possiamo affermare che non c’è una stagione perfetta per traslocare, ma ogni famiglia può, grazie al nostro aiuto, scegliere in quale momento dell’anno spostarsi.

Ricordate anche che se volete risparmiare c’è sempre l’inverno, mentre primavera e autunno sono consigliate a chi non ha impegni legati alla scuola, cosa che invece ci da l’estate, con un periodo perfetto per chi ha a casa qualche studente!

Speriamo di esservi stati di aiuto con questa nostra piccola guida.

Traslocare con le piante: scopri come evitare sofferenze alle tue piante nel trasloco.

Per tutti gli amanti delle piante, traslocare, e mantenere sempre verdi è in forma le vostre piante, può essere un problema.

Non preoccupatevi, vi spiegheremo come traslocare le vostre piante senza problemi.

Per le piante di piccole dimensioni potrete trasportarle con la vostra macchina. Una volta inseriti i vasi all’interno di una scatola, lasciando la parte superiore aperta, ricordatevi di bloccarli riempiendo gli spazi vuoti con dei fogli di giornale appallottolati.

Chi si chiede come traslocare con le piante deve trovare la massima attenzione, in primo luogo dall’azienda che si occuperà dell’attività di trasferimento insieme alle altre scatole. Tutto inizia da qualche attenzione in più.

Scegli cosa portare nel trasloco

Non tutte le piante saranno presenti nella nuova dimora, ecco perché conviene fare una scelta prima di iniziare qualsiasi operazione. Forse ci sono piante che ormai sono arrivate alla fine della propria vita, per questo è inutile preoccuparsi. Scegli le piante che vuoi traslocare e che faranno parte della nuova casa, le altre puoi eliminarle e buttarle rispettando le regole della differenziata.

Come innaffiare le piante da traslocare

A proposito di acqua, come comportarsi in questi casi? Un trasloco di piccole dimensioni magari all’interno della città ha tempi minimi, quindi non dovrebbero esserci particolari problemi per innaffiare le piante. Un accorgimento potrebbe essere quello di dare acqua la sera e iniziare il trasloco la mattina in modo da poterle trasportare quando la terra è solo umida e non zuppa (quindi difficile da trasportare).

Le piante devono essere imballate?

Molto dipende dalla pianta stessa. Ci sono varietà piccole e semplici da trasportare, come le piante grasse, che possono essere spostate da una casa all’altra semplicemente mettendo i vasi in una cassetta o in una scatola. Varietà più delicate come, ad esempio, le orchidee che hanno gambi lunghi e sottili devono avere il supporto di aste capaci di mantenere fermo il fusto. Ed evitare danni.

Come traslocare con le piante

Qui trovi una serie di consigli per trasferire i tuoi beni nella nuova abitazione. Non sto parlando di oggetti qualsiasi ma di piante e fiori, qualcosa che molti possono considerare semplice contorno da dimenticare nella vecchia casa o da buttare senza remore. In realtà molti vogliono, giustamente, ritrovare le proprie piante nella nuova casa. Per questo è importante trattarle con cura in questa fase.

Calendario cose da fare prima del trasloco

Calendario 2021 per organizzare il tuo trasloco a Roma… cose da fare prima del trasloco

Vediamo insieme come programmare nel modo giusto tutte quelle operazioni che faciliteranno il trasloco dei nostri mobili e di tutto quello che dobbiamo traslocare nella nostra nuova casa.

Un mese prima

Fate una lista dei mobili da traslocare, di quelli da eliminare o da regalare.
Non dimenticate il box, la cantina o il solaio, il terrazzo o il giardino.
Procuratevi i materiali d’imballo idonei come scatoloni, nastro adesivo da pacchi, pluriball, ecc. Su richiesta ve li forniamo noi.
Contattateci per un sopralluogo e per un preventivo gratuito.
Avvisate l’amministratore che lasciate la casa.

15 giorni prima

Chiamate il vostro gestore telefonico per il trasferimento della linea telefonica o per allaciarne una nuova.
Iniziate a imballare le cose superflue (libri, oggetti, suppellettili, quadri, collezioni), eliminando quanto non più necessario nella nuova casa, se già stabilito.
Create uno spazio libero della casa ove accantonare, mano a mano, tutti i colli già riempiti.

Disdite i contratti con i vostri fornitori Luce e Gas. Successivamente informatevi per i subentri o i nuovi allacciamenti nella nuova abitazione. (Normalmente sui contatori da attivare è appeso un cartellino con le indicazioni per la riattivazione)
Ricordarsi di farsi consegnare imballi per gli effetti personali più delicati.

Cercare la ditta di traslochi

Una volta ufficializzato tutto dovremo iniziare a cercare una ditta di traslochi: confrontiamo preventivi e servizi, leggiamo recensioni e sentiamo le ditte anche telefonicamente per fare tutte le domande del caso.

A seconda delle necessità accertiamoci che la ditta scelta si occupi anche dello smontaggio e rimontaggio dei mobili, e non solo del trasferimento, per evitare sorprese dell’ultimo minuto.

Una settimana prima

Cominciate a consumare tutti i cibi deperibili e quelli contenuti nel freezer.
Rivolgetevi alle poste per il servizio di re-indirizzamento o, in alternativa, mettetevi d’accordo con il portinaio o con un vicino.
Comunicate all’amministratore, vecchio e nuovo, la data del trasloco.
Fate almeno un duplicato delle nuove chiavi.
Programmate a chi far accudire i bambini o gli anziani il giorno del trasloco.
Programmate a chi far accudire eventuali animali domestici.
Restituite qualsiasi cosa noleggiata o avuta in prestito.
Completate gli ultimi imballi, lasciando fuori solo lo stretto necessario per vivere decentemente l’ultima settimana nella vecchia casa.
Prenotate per il giorno successivo al trasloco l’intervento di tecnici specializzati in grado di rilasciare un certificato di conformità per ricollegare le apparecchiature a gas traslocate, come stabilito per legge.

Il giorno prima

Proteggete le piante con imballo in modo idoneo.
Vuotate completamente frigo e freezer, spegneteli e lavateli.
Affidate bambini, anziani e animali domestici alle persone previste.
Ritirate gli ultimi capi dalla lavanderia.
Togliete i tubi della lavatrice e della lavastoviglie e svuotateli completamente.
Preparate una o più valige d’emergenza con effetti personali di prima necessità o per imprevisti eventuali.
Cominciate a pulire la casa partendo dalle camere da letto e dalla cucina.

Il giorno del trasloco

Prendete con voi la valigetta di emergenza.
Uscendo dalla vecchia casa controllate in generale che tutto sia stato portato
via e staccate tutte le utenze (acqua, luce e gas).
Controllate e scrivete gli ultimi dati dei contatori di acqua, luce e gas, nella vecchia abitazione.
Prendete nota della lettura dei contatori di acqua, luce e gas della nuova casa, se già installati.
Liberate le piante dagli imballi.

Il giorno dopo

Cominciate a disfare gli scatoloni che sono stati preparati per ultimi.
Contattate i tecnici per l’allacciamento delle apparecchiature a gas.
Presentatevi al custode e ai vicini per buona educazione.
Fate un check di tutte le pratiche burocratiche e, in caso, provvedere a quanto necessario.